Scopri il MUSAM: Il Tesoro Nascosto della Storia Aeronautica Italiana

Sapevate che il sito aeronautico più antico d’Italia si trova a pochi passi da Roma? Benvenuti al MUSAM, il Museo Storico dell’Aeronautica Militare, un vero e proprio scrigno della storia aeronautica italiana. Situato a Vigna di Valle, sulle rive del Lago di Bracciano, il museo non è solo un’esposizione delle Forze Aeree, ma una vera e propria esperienza che fonde storia e innovazione tecnologica, ancora troppo sottovalutata.

Perché il MUSAM è Importante: Un Polo della Storia dell’Aviazione

Il MUSAM ha un ruolo unico nella storia italiana. Quest’area ha visto i voli dei primi dirigibili militari dal 1906, seguiti dagli idrovolanti fino agli anni ’70. Nel 1969 è diventato sede del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare, con l’inaugurazione del Museo Storico nel 1977. Il museo, oltre a evidenziare la storia e le tradizioni dell’Aeronautica Militare, supporta anche il SICRAL, sistema critico interforze per le telecomunicazioni, e il C.T.M. – Centro Tecnico di Meteorologia.

Significato Storico e Rinnovamenti

Situato a Vigna di Valle, vicino Roma, il MUSAM è stato un punto di riferimento per la storia dell’aviazione italiana fin dalla sua apertura nel 1977. Recentemente, ha subito un’importante ristrutturazione, riaprendo nel Giugno 2023 per celebrare il centenario dell’Aeronautica Militare Italiana. Questo rinnovamento, che ho avuto la fortuna di vedere di persona con mio padre, appassionato di aviazione, è stato straordinario anche agli occhi di un esperto come lui.

Il Progetto MUSAM 2023 ha completamente rivoluzionato il museo, includendo un totale restyling della sua identità visiva, un riordino strategico della sua vasta collezione di aerei e importanti miglioramenti infrastrutturali. Gli sviluppi chiave includono la completa riorganizzazione e conservazione di reperti storici, la modernizzazione degli hangar esistenti e l’espansione dell’area espositiva, con l’aggiunta di un nuovo hangar a doppia campata e la conversione di un edificio in una sala espositiva educativa con motori, reperti, uniformi e simulatori di volo. Queste modifiche non solo hanno preservato, ma hanno rivitalizzato la posizione del MUSAM come centro fondamentale per la storia dell’aviazione italiana, rendendolo una destinazione essenziale per appassionati e storici.

Il Percorso Espositivo

L’allestimento del museo guida i visitatori in un viaggio cronologico attraverso la storia dell’aviazione, partendo dai primi biplani fino ai più avanzati jet. Lo spazio espositivo del MUSAM è diviso in cinque hangar, che coprono 16.000 metri quadrati. Le esposizioni includono oltre 80 aerei, dai velivoli da record e voli transoceanici, ai caccia delle Guerre Mondiali, fino agli aerei utilizzati durante la Guerra Fredda e quelli ancora in servizio. Ci sono anche aree dedicate a elmetti protettivi, eliche e missioni spaziali coinvolgenti astronauti dell’Aeronautica Militare.

Hangar Skema e Hangar 100

L’Hangar Skema ospita alcuni dei velivoli più recenti del museo, tra cui aerei sperimentali come l’Aerfer Ariete e il Sagittario II, vari caccia come il North American F-86 Sabre e il Lockheed F-104 Starfighter, e anche una sezione dedicata ai contributi dell’Italia all’esplorazione spaziale, come un frammento del satellite SIRIO. L’Hangar 100, una struttura moderna completata nel 2023, si concentra sugli aerei dal 1952 al 2020, mettendo in luce pattuglie acrobatiche e caccia moderni, oltre a aree tematiche dedicate a elmetti, eliche e missioni spaziali.

Esposizione all’Aperto

All’esterno degli hangar, troverete velivoli come l’anfibio Grumman HU-16 Albatross, l’aereo da guerra elettronica Piaggio-Douglas PD-808 e monumenti che commemorano figure e eventi significativi nella storia dell’aviazione italiana.

Organizza la Tua Visita

Visitare il MUSAM è un’esperienza arricchente per una gita fuori porta da Roma. Ecco come potete organizzare il viaggio:

Come arrivare:

  • In Auto: Il modo più diretto per raggiungere il MUSAM è in auto, offrendo flessibilità e facilità di accesso al museo.
  • In Treno: Se viaggiate senza auto, il treno è un’opzione conveniente. Potete prendere la linea ferroviaria FM3, con partenze dalla stazione di Roma Ostiense per chi arriva da Roma, e da Viterbo Porta Fiorentina per i viaggiatori da Viterbo. Una volta arrivati alla stazione di Bracciano, potete raggiungere il MUSAM tramite un taxi locale o un autobus.

Orari e biglietti del museo:

  • Il MUSAM è aperto ai visitatori tutti i giorni tranne il lunedì. Tuttavia, rimane chiuso in date specifiche come il 1° gennaio, Pasqua, il 25, 26 e 31 dicembre. È consigliabile verificare gli orari specifici sul sito web del museo per pianificare la vostra visita.
  • Il costo del biglietto per il MUSAM è di €7,50, rendendolo un’opzione accessibile. Quando pianificate la vostra visita, considerate sempre di controllare le ultime informazioni sul sito ufficiale del museo, poiché orari e tariffe potrebbero cambiare.

Visita il sito ufficiale del museo per maggiori dettagli e cambiamenti di orari e prezzi.

Author

I'm the daughter of an Italian family of diplomats, the second of three children, and a global citizen. I've lived in 7 cities around the world, I have a gigantic crush on Italy and my name has been mispronounced more times than I can remember.

Lascia un commento

Exit mobile version